Pagine

domenica 17 febbraio 2008

Biotrasformazioni

Arcaici recessi biologici
cercano di farsi strada incessantemente
attraverso rosei tessuti molli,
impotenti al loro sopravanzare.

Giunzioni di tessuto connettivo
sembrano essersi essiccate,
producendo inquietanti e sinistri cigolii
tra cristalli di idrossiapatite.

Lembi di cartilagine
si combinano con il metallo:
le membra iniziano ad assaporare
la duttilità di un domani inevitabile.

5 commenti:

Gennaro ha detto...

bellisima poesia!

maccamania ha detto...

Ciao! Ho messo questo blog tra i miei favoriti su technorati. Gentilmente ricambia il favore. Ciao! :)

SiriooiriS ha detto...

anch'io sul mio blog ho postato un po' di versi post-umani...

Carmine ha detto...

Ciao, mi ha colpito molto il titolo del tuo blog, cosa hai voluto rappresentare con questo nome? Ciao.

Visita anche il mio blog
http:\\fotoinraccolta.blogpot.com

Anche a me piace Max Gazzè

Anonimo ha detto...

Bravo cioccio.Bella poesia!!!!